Photo food-mania: arrivano i fotografi del cibo

  • Photo food mania, il cibo ai tempi dei social

    Prospettiva giusta o sbagliata, troppa luce, troppo buio, scatto dall’alto o dal basso, set coreografico per il piatto ed ecco che nel frattempo si è raffreddato, ma almeno c'è lo scatto perfetto per i social. Ironia a parte, la spettacolarizzazione degli chef, dei piatti stellati e gourmet, ha fatto sviluppare un grande interesse per il food dando vita ad una nuova figura professionale, i fotografi del food, ma anche i food lovers, che amano il cibo a tal punto da fotografarlo in tutte le sue angolazioni prima di assaporarlo. È proprio un’esigenza impellente, ma perché? Alcuni piatti sono delle vere e proprie opere d’arte, per cui nasce spontanea l'esigenza di fotografarli e renderli quasi immortali nel tempo.

    Il food ai tempi dei social

    Scatto, mangio e posto su Facebook, Twitter e Instagram, ma ora a incrementare la photo-food-mania c’è anche un’altra app: Snapfood, che attraverso le foto postate dagli utenti, con i tag e i commenti, genera la nuova forma di passaparola digitale. Condividere i piatti più interessanti, entrare a far parte di una community che può essere consultata nella scelta dei ristoranti. L’app inserisce l'utente in un sistema in cui è possibile stilare una classifica dei ristoranti, ma l’aspetto più divertente e ingaggiante è che crea tra i food lovers una gara di foto culinarie, fatta di classifiche, bonus e trofei per gli utenti più attivi. “Share your food” non è solo un modo di scoprire i piatti più gustosi nelle immediate vicinanze, ma anche un modo per conoscere altre persone con la stessa passione per il cibo e scambiarsi pareri e giudizi.

    Impazza l'amore per il cibo

    Il cibo è uno fra i piaceri della vita, bello anche solo a vedersi (anche se magiarlo è sempre meglio), scorrono su Instagram le foto dei piatti d’autore, delle colazioni da tiffany, degli aperitivi in riva al mare, delle degustazioni di vino, degli american burger, ognuno ha il suo stile, il suo filtro, insomma dallo stile amatoriale e quello professionale, la mania delle foto ha colpito davvero tutti. In borsa o in tasca, ormai tutti hanno uno smartphone a portata di mano e anche le star sembrano aver ceduto alla moda dello scatto facile: da Kim Kardashian a Irina Shayk, alla passione di Victoria Beckham di fotografare il tè alle erbe, al piatto preferito di Beyoncé hamburger e patatine, all'amore per i frullati di Jessica Alba, ma quanto ci piace il food? #Foodporn, #softbrunch, uno #smoothie di verdure e frutta per pranzo o #carboidratiVIamo, ma prescindere da quel che si mangia, fotografarlo è diventato indispensabile. In questo mondo di profumi e sapori, fanno da padroni i food blogger, che ci indicano le tendenze da seguire, i ristoranti da provare, i piatti da preparare e se volete essere sempre aggiornati, non potete non seguire, Gnambox e la loro originalità, i consigli di Chiarainpentola, A gipsy in the kitchen tra introspezione e cucina, l'inimitabile stile di Desserted in Paris, gli splendidi scatti artistici di Antonella Pagliaroli con il suo blog Frames of sugar e tanti altri. Foto proprio per tutti i gusti!
    Prospettiva giusta o sbagliata, troppa luce, troppo buio, scatto dall’alto o dal basso, set coreografico per il piatto ed ecco che nel frattempo si è raffreddato, ma almeno c'è lo scatto perfetto per i social. Ironia a parte, la spettacolarizzazione degli chef, dei piatti stellati e gourmet, ha fatto sviluppare un grande interesse per il food dando vita ad una nuova figura professionale, i fotografi del food, ma anche i food lovers, che amano il cibo a tal punto da fotografarlo in tutte le sue angolazioni prima di assaporarlo. È proprio un’esigenza impellente, ma perché? Alcuni piatti sono delle vere e proprie opere d’arte, per cui nasce spontanea l'esigenza di fotografarli e renderli quasi immortali nel tempo.