Pizza a Tasca Triangolare con Lievito Madre e Farcitura di Tripizzino

  • Roma, Milano, Ladispoli, Latina, Firenze, New York. Dieci locali, un solo filo conduttore: Trapizzino è tra i migliori rappresentanti dello street food romano nel mondo, che unisce i sapori della tradizione a una forma tutta nuova. Stefano Callegari è il creatore di questo piccolo portafoglio di pasta: nel 2008, complice la sua esperienza come pizzaiolo e la sua fantasia nel mondo food, Callegari ha ideato un modo diverso di assaporare i cibi tipici della capitale.

    La base di un Trapizzino è la pizza bianca, servita in forma di tasca triangolare: per realizzare dieci Trapizzini si impiegano fino a due giorni, curando l’impasto e realizzandolo con il lievito madre. Una volta cotti, sono pronti per essere farciti e serviti! Inizialmente i gusti erano solo cinque, ma si sono via via ampliati per permettere ai clienti di gustare con facilità i cibi tipici di Roma, quelli che riportano all’infanzia e ai ricordi di nonne impegnate in cucina. Tutte le farciture sono caratterizzate da una selezione curata di materie prime e da condimenti saporiti, che catturano anche solo con lo sguardo.

    Trippa alla romana, guancia brasata, coda alla vaccinara sono solo alcuni dei richiami alla tradizione capitolina. Non mancano poi le scelte più leggere, come il Trapizzino con misticanza alla romana o con zucca, mandorle e pecorino; per gli amanti dei latticini sono assolutamente da provare i gusti burrata e zucchine alla scapece o alici e doppia panna. Da poco, per gli amanti dei sapori di mare, sono anche stati introdotti Trapizzini a base di pesce, come quello ripieno di polpo al sugo o l’altrettanto gustoso con seppie e piselli!

    Trapizzino si conferma come un vero viaggio nel gusto italiano, che da Testaccio, tradizionale quartiere dove ogni pranzo o cena si trasforma in un’esperienza spettacolare, data la presenza di numerosissimi ristoranti, è riuscito a estendersi non solo al nord Italia, ma anche alla cosmopolita New York. Del resto, si sa, dire Italia è dire arte, cultura e meraviglie. Anche a tavola!