Pasta incident: a New York gli spaghetti diventano street food

  • PASTA INCIDENT: LA NUOVA FRONTIERA DEL TAKE AWAY

    La pasta è sicuramente il cibo più rappresentativo del nostro paese insieme alla pizza e a New York lo sanno bene. Oltre ad essere un must della cucina italiana, nel corso degli anni è diventata irrinunciabile anche per gli stranieri e per questo motivo ogni momento della giornata è diventato ideale per mangiarne un piatto. Nasce da qui l'idea alla base di Pasta Incident, il primo take away che serve gli spaghetti all’interno di coni da mangiare mentre si cammina.

    In una città come New York, infatti, in cui i ritmi sono frenetici il take away non può che essere la soluzione ideale per qualsiasi tipo di ricetta. Per questo motivo dal maggio 2015 ha aperto questo locale e da subito ha avuto un buon riscontro. Il nome del locale viene preso in prestito dal titolo del sesto album musicale dei Guns N' Roses ed esprime a pieno questo strano concetto di servire pasta da portare via. L’idea nasce da Emanuele Attala che, insieme a due soci, ha dato il via a questo progetto unico ed originale. Secondo lo chef la tradizione Riminese insegna che negli anni ’50 per arrangiarsi e mangiare velocemente tutto veniva messo all’interno di coni, anche la pasta. Da qui è nato il progetto Pasta Incident che propone svariate ricette utilizzando diversi tipi di pasta.

    IL MENU DI PASTA INCIDENT 

    La scelta è davvero ampia ed in grado di accontentare i gusti di tutti. I piatti di pasta sono nove, spaziando dagli spaghetti ai bucatini preparati all’amatriciana, alla bolognese, alla carbonara o al pesto. E’ possibile assaggiare anche tre diversi tipi di arancini realizzati secondo la classica ricetta siciliana. Per chi vuole stare più leggero Pasta Incident propone anche un’infinità di insalate che permettono allo chef di sbizzarrirsi. Le bevande comprendono tre tipi di birra e differenti varianti di vino bianco e rosso.
    Che altro dire…la scelta non manca.