La Sicilia e le arance: una storia d'amore che dura da oltre 600 anni

  • Quella tra le arance rosse e la Sicilia è una storia d’amore fatta di complicità, accoglienza e rispetto.

    Come arrivano gli agrumi in Italia

    Grazie all’espansione araba, gli agrumi valicano i confini asiatici e giungono ad occidente sbarcando anche in Italia. Questa terra rappresenta per gli agrumi una vera culla: il clima, il vento e gli inverni miti, favoriscono la crescita di questi frutti e le arance, dapprima solo amare e gialle, diventano qui dolci e rosse.

    Tra il XVIII e il IX secolo, la Sicilia assume una posizione strategica sia per la coltivazione che per la commercializzazione degli agrumi, diventando il punto di riferimento mondiale per la produzione delle arance.

    LE ARANCE ROSSE DI SICILIA OGGI

    Le condizioni climatiche e le caratteristiche del territorio, hanno favorito il nascere nelle preziose arance rosse, coltivate nella piana di Catania, a ridosso del vulcano Etna, l’unico territorio al mondo che produce le vere arance rosse di Sicilia.
    Gli agrumeti siciliani sono controllati e accuditi dagli attenti occhi e dalle operose mani dei contadini che ogni giorno si prendono cura di questi agrumi.

    Gli agrumeti siciliani sono numerosissimi e si spalmano su tutto il territorio a seconda delle specie. Tuttavia esiste una maggiore concentrazione di Arance Rosse nella Piana di Catania, alle pendici dell’Etna, ad Enna, chiamata ombelico della Sicilia per la sua posizione centrale nell’isola, e a Siracusa.

    Fra le arance rosse, la varietà Tarocco è quella dalle origini più vicine al presente e sembra che siano nate per la prima volta a Pedagaggi di Carlentini, nella provincia di Siracusa, una piccolissima località con poco meno di mille abitanti, tutti impegnati nella coltivazione e nella raccolta delle arance rosse.

    La Sagra dell’arancia rossa a Palagonia

    Ogni anno, nell’ultima settimana di febbraio, quando il ciclo produttivo delle arance rosse è al massimo della sua floridità, in un piccolo paese in provincia di Catania che si chiama Palagonia, si tiene la sagra dell’arancia rossa di Sicilia.

    Ma cos’è una sagra?
    Si tratta di un evento di paese a cui tutti gli abitanti partecipano attivamente addobbando e allestendo tutte le vie della città con bancarelle ricche di balli folkloristici, musica e prodotti gastronomici tipici.

    Locali e turisti, passeggiano per le vie del borgo, degustando spremute d’arancia e consumando ricette a base di questo apprezzatissimo agrume. Si tratta di una festa vera e propria per commemorare l’inestimabile valore delle arance e il massimo rispetto che gli italiani hanno nei confronti di questo frutto, da loro considerato come l’oro rosso.