Come nasce un agrumeto

  • Il motivo per cui gli agrumi sono frutti così preziosi, è dovuto al fatto che la loro coltivazione non può avvenire ovunque e in qualsiasi momento.

    Vi sono numerosi fattori che devono essere valutati prima di piantare e portare alla fruttificazione un agrumeto. Per questo motivo, la Sicilia, con il suo clima caldo e il suo territorio vulcanico, ricchissimo di minerali, è uno dei migliori luoghi al mondo.

    Valutazione del clima

    Per nascere e crescere, gli agrumi hanno bisogno di calore, sole e aria mite. Ecco perché la Sicilia, con le sue estati soleggiate e i suoi inverni dolci, è il territorio perfetto per la fruttificazione.

    Gli agrumi sono frutti che offrono tanto in termini di succo, profumo e dolcezza, ma per crescere, pretendono molto dal territorio nativo. Per questo, ogni suolo, in base alle temperature stagionali cui è sottoposto, ha i suoi agrumi. 

    Valutazione dello spazio

    Oltre al clima e alle caratteristiche del suolo, per la crescita dell’agrumeto è fondamentale lo spazio. Più le piante sono distanti tra loro e più i raggi del sole e l’aria salmastra penetreranno tra le fronde per dare vita a zagare radiose che si trasformeranno in limoni e arance di Sicilia.

    Impianto dell’agrumeto

    Per i contadini siciliani, piantare un agrumeto e prendersene cura, è un po’ come crescere un figlio. Passione, dedizione e impegno sono gli elementi fondamentali per la nascita degli agrumi, ecco perché il terreno deve essere preparato con attenzione e solo quando sarà completamente privo da impurità, potrà accogliere le radici di queste piante uniche.

    Per rendere perfetto il terreno di un agrumeto, le mani forti ed esperte dei coltivatori si confrontano con la competenza degli agronomi, che insieme valutano il tipo di intervento da apportare, quali canali di irrigamento solcare e quando il suolo sarà finalmente pulito da massi e residui di altre piante.