Bellezze Naturali ed Architettoniche di Matera: Capitale della Cultura

  • Dal 19 gennaio al 19 dicembre Matera, capoluogo lucano, è al centro dell’attenzione: designata Capitale europea della Cultura per l’anno corrente, la città si è preparata ad accogliere numerosi visitatori, pronti a farsi stupire dalle sue bellezze e a scoprirsi non solo turisti, ma individui che in prima persona contribuiscono all’obiettivo “Open Future”, per un futuro aperto e fondato sulla cultura.

    Non si può non rimanere incantati di fronte alle bellezze naturali e architettoniche di Matera: la città è famosa per i suoi Sassi, edifici rupestri costruiti nelle cave naturali della Murgia materana e abitati fin dal paleolitico, oggi paesaggio culturale protetto dall’Unesco e centro storico di questo splendido tesoro italiano. Un complesso di edifici, sistemi di raccolta dell’acqua, portali scolpiti e fregi, a cui si aggiungono numerose chiese in differenti stili architettonici, dal romanico pugliese al barocco. Insomma, tante testimonianze architettoniche e archeologiche, da ammirare al tramonto, con il fiato sospeso.

    La città, sfruttando il suo patrimonio culturale, si trasforma così in un laboratorio a cielo aperto, in cui istituzioni, partner europei e cittadini collaborano insieme, per raccontare ampiamente la storia dell’umanità. Attraverso cinque temi (Futuro Remoto, Continuità e Rotture, Riflessioni e Connessioni, Utopie e Distopie, Radici e Percorsi) e più di 60 progetti originali ripartiti settimanalmente, Matera si apre al pubblico, offrendo tante esperienze diverse, per un viaggio culturale tra cibo, cinema, installazioni fotografiche, musica e arte.